The biggest communication problem is we do not listen to understand. We listen to reply.

Pratica professionale (tirocinio e supervisione)

La pratica professionale costituisce parte integrante del corso di formazione alla mediazione familiare dell’Associazione GeA – Genitori Ancòra.

E’ la fase delle sperimentazione diretta dell’allievo in formazione, conseguente al superamento del primo livello formativo, la parte (A) teorico-pratica.

Prevede un impegno formativo di 80 ore tra:

  • attività  di TIROCINIO presso servizi di mediazione familiare;
    Gli allievi in formazione, concluso la parte (A) del corso GeA, hanno acquisito nozioni e strumenti che devono “testare sul campo”. Il tirocinio, inteso come affiancamento di mediatori esperti in strutture in cui da tempo si fa mediazione familiare, è il primo passo per avvicinare il mondo dei genitori in conflitto. Il tirocinante potrà essere presente e collaborare nella gestione dei servizi di mediazione, assitere alle mediazioni prima e dopo le quali avrà un confronto con il mediatore su cosa si farà o si è fatto e su come sono adate le cose, oltre a una riflessione sulle sue sensazioni ed emozioni e su ciò che avrebe fatto in quei frangenti.
    Il tirocinio può essere fatto al Centro di Mediazione dell’Associazione GeA – Genitori Ancòra, o presso strutture convenzionate indivduate da  GeA.
    Il servizio tirocinio è organizzato da GeA che garantisce il contatto con le strutture, le eventuali convenzioni e l’espletamento delle pratiche burocratiche connesse.

 

  • SUPERVISIONE di gruppo o individuale, in cui l’allievo in formazione alla pratica dovrà condurre in prima persona almeno un caso completo di mediazione familiare, reperito autonomamente, sul quale al termine della supervisione  presenterà una relazione in forma scritta.
    Il formato della supervisione può essere:
    In gruppo (massimo 4/5 persone), con un numero di incontri che renda possibile ad ognuno dei partecipanti l’esposizione del proprio caso e l’ascolto delle analisi del supervisore e degli altri colleghi. Sono previsti, indicativamente, da 3 a 4 gruppi di supervisone all’anno di 2 o 3 giornate (9.30 – 16.30) in base al numero di partecipanti.
    Impegno orario di 40 ore, suddivise tra incontri, successivi scambi con il supervisore, approfondimenti tematici.
    Individuale, con un supervisore a disposizione di un solo allievo in formazione. Le giornate di supervisone vengono concordate con l’allievo.
    Impegno orario di 15 ore, suddivise tra incontri, successivi scambi con il supervisore, approfondimenti tematici.
    La relazione scritta prodotta dall’allievo in supervisione sarà vagliata dal supervisore e visionata dal Responsabile Scientifico dell’Associazione GeA. A seguito del loro parere favorevole, verrà rilasciato l‘attestato di idoneità alla pratica della mediazione familiare, documento finale del percorso formativo GeA come mediatori familiari e consentira all’allievo ormai mediatore di inserire il suo nominativo nell’elenco dei mediatori familiari GeA presente sul sito.

Docenti: l’attività di supervisione è svolta da supervisori e didatti dell’Associazione GeA di comprovata esperienza

Attestati: a coloro che hanno frequentato la formazione teorico-pratica, il tirocinio e la fase di supervisione/analisi della pratica e hanno prodotto una relazione scritta sulla conduzione di un caso di mediazione familiare, viene rilasciato un attestato di idoneità alla pratica della mediazione familiare.

Costi: € 700 (importo esente IVA per i soci in regola con il versamento della quota associativa annua di € 50).

Sede: presso l’Associazione GeA, Viale Monte Santo 1/3 Milano.

E’ possibile effettuare la supervisione in altre sedi oltre a Milano.

Per informazioni: Dott. Paolo Scotti –  formazione@associazionegea.it


Back to Top ↑